Riacquisti Prima Casa, entro un anno come abitazione principale per le agevolazioni

3 Ottobre 2022 Non attivi di amministratore
print pdf


Se decidiamo di acquistare una nuova prima casa, come fare per non perdere le relative agevolazioni? Innanzitutto, occorre che la nuova casa diventi abitazione principale entro un anno dall’acquisto, nel caso in cui la “prima casa” precedente venga rivenduta entro cinque anni dall’acquisto. Vediamo insieme come funziona.

Vendere la prima casa prima dei 5 anni dall’acquisto

Se si vende la propria prima casa entro cinque anni dall’acquisto, si può non perdere l’agevolazione acquistandone un’altra e facendone l’abitazione principale entro un anno dall’alienazione dell’immobile precedente. Lo conferma la sentenza n. 24457 dell’8 agosto 2022.

Secondo la sentenza, le ipotesi possibili sono due:

  • “primo” acquisto della “prima casa”: il contribuente deve essere residente, al momento dell’acquisto, nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato o deve esserlo entro 18 mesi dall’acquisto. In questo caso l’agevolazione si applica anche in caso di cessione in locazione dell’immobile dopo l’acquisto o di acquisto di un’abitazione attualmente in affitto.
  •  “riacquisto” della “prima casa” dopo l’alienazione, entro cinque anni dall’acquisto, dell’abitazione a cui si sono applicate le agevolazioni. In questo caso le agevolazioni decadono per l’immobile precedente, a meno che entro un anno dall’alienazione si acquisti un’altra casa e la si adibisca ad abitazione principale.

Quest’ultimo era proprio il caso esaminato nella sentenza: il contribuente aveva infatti acquistato un immobile entro l’anno, ma dopo tre anni non ne aveva ancora fatto la sua abitazione principale. Le agevolazioni quindi sono state considerate non più in vigore.